L’igiene orale

Per conservare la salute della bocca e uno splendido sorriso è importante avere un’attenta igiene orale.

Una buona igiene orale è garantita dal corretto uso dello spazzolino. Il consiglio che vi diamo è quello di spazzolare i denti da rosa a bianco, ovvero dalla gengiva verso i denti, ripetete questo gesto sia per la superficie esterna dei denti, per quella interna e per quella occlusale (con movimenti antero-posteriori e laterali). Ricordatevi che per avere una bocca sana è molto importante evitare l’accumulo della placca batterica.

La placca batterica

La placca batterica è, infatti, un insieme di batteri (circa 400 specie diverse) che si forma all’interno della nostra bocca. Questa, per le sue funzioni e caratteristiche, offre un habitat ideale alla proliferazione batterica (nutrienti, calore, umidità, piccoli anfratti etc…), perciò, se questi microrganismi non sono rimossi quotidianamente possono moltiplicarsi e diventare produttori di sostanze nocive per gengive e denti.

La parodontite

Una buona igiene vi può aiutare a prevenire la parodontite: un’infiammazione dei tessuti parodontali che determina un irreversibile distacco dei denti dall’alveolo, con conseguente formazione di tasche gengivale, ipermobilità dentale, sanguinamento gengivale, fino alla perdita di uno o più denti. Generalmente questa patologia si presenta in età adulta e avanzata, ma alcune forme possono colpire anche nell’infanzia e nell’adolescenza.

Il tartaro

Il tartaro è un altro fattore decisivo nella formazione di gengiviti e della malattia parodontale. La superficie ruvida del tartaro sottogengivale, infatti, tiene i batteri patogeni a contatto con la gengiva mantenendo, così, l’infiammazione sempre viva.

Il dentista

La visita dal dentista dovrebbe essere effettuata almeno una volta all’anno, meglio se ogni 6 mesi, soprattutto da parte di coloro che hanno dentature predisposte all’accumulo di placca e tartaro. Il professionista (dentista o igienista), con particolari strumenti, è in grado di rimuovere in profondità la placca e il tartaro che si accumulano nonostante una corretta igiene orale quotidiana.

Come puliamo i vostri denti?

  • Ablazione del tartaro: rimozione del tartaro sopra-gengivale;
  • Polish: lucidatura delle superfici dentarie mediante pasta da profilassi;
  • Levigatura radicolare: rimozione del tartaro sub-gengivale a livello delle tasche parodontali, previa anestesia locale, o protossido d’azoto.
  • Levigatura radicolare a cielo aperto: analoga alla precedente previo scostamento della gengiva dei piani ossei sottostanti. Questa pratica si rende necessaria qualora le tasche parodontali raggiungano una profondità tale da impedirne una completa pulizia con le metodiche precedenti.